Giovanni Bassetti Immagine
 Blog di Giovanni Bassetti... di Admin
 
"
Un computer sicuro è un computer spento e gettato in fondo al mare, con l'hard disk sbriciolato

N.B.
"
 

\\ Home Page : Storico : TuttoStorto (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Admin (del 15/05/2015 @ 07:36:48, in TuttoStorto, linkato 1709 volte)
Il sottotitolo a questo articolo potrebbe essere: "il ritorno dell'ignoranza e della superstizione"
Dal 1992 che sono sulle reti telematiche, prima con FidoNet poi con Internet e da persona curiosa, come mi ritengo essere, leggo un po' di tutto dai forum ai social network.
In tutti questi anni mi son divertito ad osservare una fauna, massì chiamiamola proprio fauna, di persone che si confrontano su argomenti così assurdi, che si fa fatica a credere che tutta questa gente esiste veramente.
Prima di andare sulla lista, so che non vedete l'ora di leggere il bestiario di credenze pecorecce che ho messo insieme, facciamo una piccola riflessione.
Dunque, tanta gente non è attratta dallo studio, non si impegna a scuola e non si iscrive all'università, non legge libri, non legge riviste, vive felice delle proprie esperienze on-the-road, poi improvvisamente con internet, con la facilità del cazzeggio, comincia a vedere video su YouTube, leggere blog, confrontarsi sui social networks e con i propri scarsi mezzi cognitivi ed espressivi viene risucchiata in un vortice di sciocchezze, superstizioni, credenze assurde.
Ma la cosa stupefacente è che quando si tenta di redimerli con argomenti scientifici, bibliografia ufficiale, peer reviewed, ecc. ecc. Essi improvvisamente ritengono di avere i mezzi per poter confutare tutto e tutti, sanno tutto loro, capiscono tutto loro e gli altri sono: regime, prezzolati, controllati, corrotti, ignoranti, ecc. ecc.
Insomma, le fonti ufficiali sono dei video con musiche inquietanti, fonti mai controllate, guru del nulla, persone che si autoproclamano esperti di qualcosa, storia ufficiale distorta senza pezze d'appoggio, prove scientifiche, test affidabili e controllati e così via.
Si parte da frasi tipo "alcuni scienziati dicono che" (chi sono?), "qualcuno ipotizza" (chi è?), "mio cugino mi ha detto" (questo è un classico ormai), "uno studio condotto da una nota università americana" (quale?), oppure ci sono citazioni a scienziati inesistenti, medici radiati dall'albo, guru o santoni spacciati per professori universitari, ecc. ecc..
Si giunge a "io non ho mai visto questa cosa, quindi non esiste!", quindi se io non ho mai visto una giraffa, se non attraverso la TV, corrotta e manipolata dai poteri forti, la giraffa non esiste, questa è la loro logica, inoltre non tengono mai conto delle dimensioni di spazio e di tempo, se vedono l'intera Spagna coperta di nuvole, pensano che siano scie chimiche degli aerei, senza immaginare neppure la grandezza dell'intera penisola iberica.
Infine, non comprendono come nell'epoca dei WikiLeaks, di Snowden, degli scandali, i mega complotti coinvolgerebbero così tante persone, che la soffiata ufficiale e documentata arriverebbe in pochi minuti, attraverso quei canali che loro pensano esser tutti controllati dai potenti e cattivi, ma col cavolo che mollano Facebook o Twitter, ci rimangono e tanto!

Ma passiamo alla lista:

LE CREDENZE più ASSURDE!

1 - Urinoterapia 
curiamoci col piscio, c'è gente che la beve e chi se la mette negli occhi (bleak)

2 - è tutto un Truman Show 
della serie non l'ho toccato con mano...quindi non esiste. 

3 - Lavaggi epatici, digiuni, bicarbonato e limone, ecc..
una serie di "medicina fai-da-te" anche rischiosa.

4 - nutrirsi solo con luce 
5 - nurtrisi solo con aria (respiriani)
6 - nutrirsi solo con frutta (fruttariani)

Un tris di per banchettare alla grande, altro che MasterChef! Chiaramente nessuno sano di mente potrebbe pensare di nutrirsi solo con l'aria o la luce, eppure....

7 - cure miracolose con cose fatte in casa.
Di tutto un po' ...ma vuoi mettere? Perché affidarsi a qui corrotti dei medici, le Big Pharma che ci vogliono tutti morti?

8 - cure facendosi insultare e gridare
Chi non sa che tumori, sclerosi multiple e tante altre malattie  si curano solo facendosi dare dello stronzo ogni tanto?

9 - i rettiliani sono fra noi
Uomini rettile travestiti da uomini normali si aggirano tra noi, li riconosci dalle pupille da lucertolone, certo sì come no....venga qui che la porto in una stanza piena di cose morbide sulle pareti.

10 - le scie chimiche
Ma certo, il mito più diffuso sulla rete, poteva mancare? Nonostante ci sia la storia di questa bufala, i credenti, perchè quello sono, aumentano. Certo io vedo un'aereo che lascia delle scie di condensa e mi fisso che sono una montagna di minerali e metalli, ma anche globuli rossi, sperma, virus, ecc. ecc. Senza motivo, così...perchè c'è un'isteria collettiva supportata da video e documenti mal interpretati, mal letti, non giustificati, ecc. ecc.

11 - i vampiri/gnomi/zombi/alieni sono tra noi
I vampiri, i vampiri energetici, gli alieni e perfino gli gnomi e le fate sono tra noi, andiamo dal falegname e prepariamo i paletti di frassino da tenere sotto il letto....

12 - i terremoti sono artificiali
13 - esiste il NWO
14 - l'Haarp può tutto!
Tutte le disgrazie naturali sono create da non ben noti gruppi di potenti (NWO, Bilderberg, Rothschild, ecc.), questi cattivoni usano macchinari mai visti da nessuno o il famigerato HaarP, che nonostante sia chiuso da anni, continua ad essere un baubau del popolo dei creduloni saccenti e che comunque non può far nulla di così immenso. Quindi Oh voi geologi, bruciate le vostre lauree, la tettonica a placche è solo un possibile titolo per un film porno! Sono i cattivi che muovono la crosta terrestre...forse per sbatter la polvere? bho?

15 - la terra è cava e/o piatta
Anche qui...possiamo anche dire che la Luna è di formaggio...

16 - tutti ci spiano
E con tutti i mezzi, i Governi ed i potenti del mondo sono interessatissimi ad ogni mia minchiata digitale...

17 - i fantasmi
18 - gli UFO
19 - maghi, cartomanti, medium, ecc.
Tre classici tutti li vedono ma nessuno li filma, se non ombre, puntini sfocati e pure i cacciatori di fantasmi che vediamo su DMAX non riescono mai a beccarne uno fatto e finito!

20 - Divinità varie
Bhè c'è crisi anche di Dei.

21 - Tutte le TV ed i giornali danno notizie false.
In effetti paghiamo il canone per finanziare tutti quegli allestimenti scenografici hollywoodiani che devono metter su per ogni notizia.

22 - sovranità individuale, le leggi e gli Stati non esistono
Gente che va in Tribunale a dire che non esiste lo Stato, che i Tribunali sono stati aboliti, che loro non si identificano col nome e cognome sulla loro carta d'identità, tutto questo perché loro sanno che l'Italia è una S.p.A. (confondendo un sacco di cose) e quindi non appartengono a quel trust...e poi...ma insomma una roba così assurda ed incasinata che è difficile da sintetizzare...però bravi he? se ne sono accorti solo loro...ah già anche il resto del mondo lo sa, ma shhh non lo dicono per dominarci....shhhhh

23 - viaggi astrali, messaggi nei sogni...
Ormai dormire non è più una cosa tranquilla.

24 - i vaccini avvelenano
Questa è una vera piaga, mamme di tutto il mondo che mettono a repentaglio la vita dei loro figli, per seguire cazzate sui social network e pretendono di capire tutto, anche se l'ultima cosa che hanno letto è stata la rivista di gossip dal parrucchiere.

25 - la storia ufficiale è tutta falsa, W youtube!
Ma perchè ci credevate veramente a tutti quei libri, storici, archeologi, filmati, testimonianze, ma davvero davvero? Solo YouTube è lo scrigno del sapere...

26 - Non siamo mai andati, nello spazio, sulla Luna, ecc.
27 - Basi umane su Luna, Marte, ecc. 
28 - Hitler, nazisti mai morti, sono in antartide, marte, luna?
29 - Alieni su marte
Ehmm idee poche e ben confuse.

30 - Signoraggio ed altri complotti economici astrusi.
Ma 100 euro valgono veramente 100 euro? Nooo valgono 50 centesimi...perchè bla bla bla. 

31 - la cronaca, i disastri, ecc. tutti falsi (isis, germawings, charlie hebdo, ecc.)
Esiste più un incidente, attentato, disastro che non sia una false flag (come piace ai complottisti questa locuzione)? Chiaramente loro sanno tutto, lo svelano zoomando le foto delle scene dei disastri, insomma milioni di dollari sprecati, quando basta un Paint di Windows 98 per svelare la messa in scena...che tristezza.

32 - malattie aliene, es. morgellons.
I fili...fili colorati che escono dalle fottute braccia! e dalle fottute gambe! e dal fottuto corpo! Siete dei gomitoli che hanno preso autocoscienza!

33 - Tesla, Ighina, Fisica quantistica come se piovesse.
Questi secondo me son messi ovunque perché fanno figo.

34 - Potenti famiglie di origine ebraica che comandano tutto.
Una potente famiglia ebrea ci sta sempre bene...ma verrà il giorno in cui se la prenderanno con uzbechi, perchè nessuno se la prende con gli uzbechi?

35 - profezie varie (Hopi, Malachia, Maya, ecc.)
Gli antichi la sapevano lunga, lo dicevano sempre quando eravamo piccoli, ascolta gli anziani!

36 - bambini indaco (bimbi superdotati)
Io preferisco gli X-Men!

37 - Orgoni, orgonite
Con una piramide di cera passa tutto!

38 - Sequenze numeriche che ti curano
123678446 ahhh dopo aver letto questa sequenza mi si è abbassato il colesterolo, però mi è spuntato un terzo braccio!

E ce ne sono altre, aggiungetele nei commenti ; - )

RIFLESSIONE FINALE: ma se ogni credenza ha migliaia di seguaci, per una legge statistica, tra le centinaia di persone che conosciamo qualcuno sarà uno di quelli, da brivido he? Pensate che una sera potreste cenare insieme ad uno che si è bevuto un bicchiere di pipì prima di uscire, abbia guardato tutto il giorno il cielo scuotendo il pugno come il nonno di Homer Simpson ed è convinto di esser stuprato da un alieno ogni notte....brrrr sono i mezzo a noi!

Nanni Bassetti
 
Di Admin (del 11/12/2014 @ 09:02:43, in TuttoStorto, linkato 948 volte)
 
Di Admin (del 14/01/2013 @ 09:26:06, in TuttoStorto, linkato 3764 volte)
Salve a tutti,
premetto che ho sempre sostenuto Wikipedia sia come progetto, sia come idea e come affidabilità, però ultimamente mi sono imbattuto nel suo "lato oscuro", ossia ho toccato con mano la gestione delle voci, chi e come le gestiscono ed ne sono uscito abbastanza allibito.

Tutto inizia con la richiesta di un utente/admin (non so bene che ruolo avesse), che richiede la cancellazione della voce dedicata a CAINE, perchè secondo lui è una distro "semi-amatoriale sconosciuta e con poche rilevanze su Google" e prontamente un admin la mette in "cancellazione semplificata", se entro 7 gg nessuno si oppone, la voce va cancellata.

E così successe! In seguito me ne sono accorto ed ho scritto e brigato al fine di riproporre la voce CAINE su Wikipedia, visto che era lì dal 2008, era stata modificata innumerevoli volte e nessuno aveva mai fiatato, oltre che CAINE dal 2008 ad oggi ne ha fatta di strada....

Ma riflettiamo anche sulla segnalazione dell'utente: " "semi-amatoriale sconosciuta e con poche rilevanze su Google" - questo già denota la superficialità di chi segnala, non è stato in grado di cercare su Google, caine+linux (senza virgolette), non ha cercato e non si è informato, idem per l'admin che ha provveduto alla cancellazione, inoltre un utente anonimo si era opposto, ma in quanto anonimo non aveva valenza.

Insomma, si riapre la discussione sulla voce, sparo tutte le mie cartucce, cerco di far capire che cos'è CAINE, che importanza ha nel panorma della computer forensics (informatica forense) internazionale, metto bibliografia internazionale, links a siti di riviste italiane ed estere, ecc. ecc.
Cosa succede?
Una serie di obiezioni senza logica, competenza, approfondimento, niente, solo piccole frasi sparate lì, tipo:
"io non l'ho mai sentita, quindi da cancellare" - Ah bhè se non l'ha mai sentita uno che magari si occupa delle Telenovelas brasiliane....
"non ci sono fonti per dimostrare l'enciclopedicità" - e quelle che ho inserito? Ed i libri? E le centinaia di migliaia di voci su Google?
"Distrowatch non la segnala tra le prime 100" - Ma LOL : - D Caine è tra le prime 200 distro su Distrowatch
e quando viene rilasciata la new release sale nei primi 20, come tutte le classifiche del mondo, dai dischi ai film.


Poi, visto che ho "leggermente intuito" che su Wikipedia Italia, non c'è nessuno che abbia mai sentito nominare nemmeno lontanamente l'informatica forense, ho lanciato un appello a tutti quelli che non volessero che la voce CAINE fosse eliminata dall'enciclopedia online, che, a detta di uno di questi "utenti/admin", non è molto ferrata sui temi informatici.....ORRORE! Siamo in Italia il Paese do' sole, a'pizza e u'mandolino, e l'enciclopedia informatica per eccellenza è gestita da tutti umanisti....RIDICOLO!!!
Ma questo non è fonte di autocritica, anzi peggio...non sanno una mazza di un argomento e si ergono a censori, solo perchè LORO non hanno mai sentito parlare di CAINE, ma pensa un po' che metrica scientifica!!!
Bene, il fatto che qualche estimatore di Caine è intervenuto nella discussione ha scatenato l'inferno, ci hanno accusato di essere la stessa persona con nickname diversi, indovinate con quale mezzo tecnologico futuristico? Lo stesso indirizzo IP, che ci geolocalizzava nella stessa città (sbagliata tra l'altro) ma STRALOL E ROTFL : - D, che poi non era possibile, visto che avevamo solo in comune lo stesso gestore ADSL, quindi tutti quelli che usano quel gestore a Bari, sono a casa mia, ho una casa grandisssima!!!

Poi è vietato il "meatpupping", ossia invitare qualcuno a sostenere la propria tesi in una discussione, ma se non c'è nessuno che ne capisce posso far testimoniare qualcuno competente? Alla faccia dell'enciclopedia collaborativa!!!

Insomma, morale della favola, non so se è così per Wikipedia English ma so che Wikipedia Italia è gestita malissimo a mio parere, gente incompetente in una materia che si batte per la cancellazione di voci di cui non ha contezza alcuna, non c'è volontà d'approfondimento, non ci si confronta sul merito, ma si sparano sentenze lapidarie, senza nemmeno SFORZARSI di controllare ciò che si afferma, se si parla di una voce innovativa, si pretende che l'inventore debba fornire fonti esterne per scrivere anche la propria storia, cioè il padre di una cosa non può scriverlo perchè è lui stesso che lo scrive, ma va? E se non è l'autore stesso a raccontare come è nato un progetto, chi lo deve fare?

Concludo facendo una riflessione, se mi fossi chiamato John Smith forse ero più credibile per gli "umanisti" che gestiscono Wikipedia Italia? Appena abbiamo qualcosa d'italiano che ha un minimo di successo al mondo invece di supportarlo lo dobbiamo affossare, perchè italiano e quindi "chissà che gran cazzata sarà"?

Giusto per far capire, a chi leggerà questo post, se Caine non è encilopedico e se la bibliografia è scarsa o poco autorevole, vi linko la mia SandBox, ditemi voi se è una distro conosciuta solo da 4 gatti e qualora lo fosse, come mai è presente in ben 5 LIBRI di cui 4 stranieri, molte riviste internazionali, blog, forum ed è tra i moduli formativi di una ceritficazione internazionale? Come mai? Tutti amici miei?
http://it.wikipedia.org/wiki/Utente:NanniB/Sandbox

Invito Wikipedia Italia a costituire dei pool specializzati per ogni singola disciplina e non che chi si occupa di poesia parli sull'informatica e viceversa.
Qui la DISCUSSIONE
 
Di Admin (del 26/11/2011 @ 10:05:17, in TuttoStorto, linkato 1632 volte)

Sempre più spesso sento parlare di privacy, tutela dei nostri dati, i social network e le informazioni che tutti noi cediamo spontaneamente al web, i pericoli di essere schedulati, tutti ci spiano, google, facebook, ecc. ecc.

C'è qualcosa che non mi torna....ma se tutti noi iniettiamo i fatti nostri sul web ci sarà un motivo? Certamente, la volontà di farsi trovare, di comunicare al mondo o a ristrette parti di esso, chi siamo, cosa facciamo, chi cerchiamo per relazionarci, quindi c'è una, nemmeno tanto celata, voglia di "donare" alla rete i propri dati.

 

Eppure.....eppure alla fine quel gran "villaggio" che è l'Italia, batte di gran lunga il web, i social networks, lo "sputtanamento" digitale, che tanto cerchiamo inconsciamente ma consciamente osteggiamo, al fine di tutelarci dai "grandi fratelli", dagli spioni digitali. Perchè il villaggio batte il web 10 a 0?

 

Semplice, ancora oggi, siamo nel 2012 ormai, i media, giornalisti, professori, chi sta nelle stanze dei bottoni, non cerca le risorse facendo scouting sulla rete, ma lavorano ancora con il passaparola, l'amico dell'amico, il vicino, si vedono in giro sempre le stesse facce, sempre provenienti dalle stesse grandi città, non ci si scomoda a ricercare online, certo con le dovute verifiche, non bisogna affidarsi alle prime 4 chiacchiere che qualcuno scrive sul proprio blog, ma i mezzi per verificare ci sono tutti....ma questo sembra già uno step successivo, al quale non si arriva perchè manca il primo step ossia il "farsi un giro in rete".

 

 Allora? Allora di che parliamo? Di web reputation? Di privacy? Ma di chi ci dobbiamo preoccupare? 

Qualcuno dirà che ci dobbiamo preoccupare del marketing, delle grandi aziende che useranno i nostri dati per profilarci e per venderci dei prodotti appetibili...uhmmm va bene...meglio così...oppure ok una piccola scocciatura sopportabile, ma la mia domanda resta.

Se siamo così profilabili, c'è uno straccio di qualcuno che sta nella stanza dei bottoni che si occupa di fare questo benedetto profilo?

Personalmente NON credo proprio, le uniche volte che ho visto tirar gente nel mondo reale dal mondo virtuale, erano tutti blogger di argomenti di ampissimo respiro, opinionisti politici, attivisti vari, ragazze che parlano delle loro esperienze sessuali e siamo alle tre "S" dell'informazione Sangue Sesso Soldi.....

 

Ma se c'è da contattare un esperto di qualcosa, vanno online a cercare? Incrociano i dati dell'argomento che vogliono trattare con la tematica tecnica che dovrebbe trattare l'esperto? Seeee figurati....

Sembra di vivere in un Paese dove le dita diventano pesanti, pesantissime quando c'è da "cercare" qualcuno/qualcosa online, meglio alzare la cornetta e chiedere all'amico se conosce qualcuno o rivolgersi alle solite Istituzioni/TV che mandano uno che magari si occupa d'altro, ma proviene dal passaparola....

 

Ieri ho visto a "Mi manda Rai 3", che una superstar della medicina, come il Prof. Marco Lanzetta, il primo che ha effettuato un trapianto di mano, con decine di pubblicazioni scientifiche al suo attivo, non è stato preso come professore ordinario in un'università di scarso ordine, secondo i rating internazionali, nonostante avesse più titoli di tutti....per favorire chi? 

 

Voi direte, che sono cose che si sanno, i baronati, ecc. ecc. Daccordo ok....ma siam sempre lì....tuteliamo i nostri dati? Ma da chi? Se tanto sono in posti dove nessuno, salvo la "base" bazzica? I capoccia non passano dal web....potrei concludere questa riflessione con: "Il web non è un paese per caporali, ma solo per la truppa".

 

PS: A quanti di voi è capitato il vecchio amico di liceo, che vi chiede l'amicizia su Facebook, poi vi chiede di che vi occupate, che fate, se siete sposati....quando tutte queste info si raggiungono con un click sul vostro profilo? La miglior protezione dei nostri dati è LA PIGRIZIA!

 

Felice di esser smentito : - )

Nanni Bassetti 

 
Di Admin (del 14/02/2010 @ 10:28:26, in TuttoStorto, linkato 5622 volte)

Premessa: questo articolo nasce da una serie di esperienze vissute e raccontatemi da molti...spero di essere riuscito a comunicare quello che spesso, anche ridendo, molti di "noi" hanno incontrato nella loro vita.

Mi trovo spesso a chiedermi se quello che percepiamo in rete sia legato alla realtà oppure
è tutto un grande videogame di simulazione, dove siamo tutti degli alter-ego di noi stessi, degli avatar
(anche questa parola adesso è di pubblico dominio solo per il film di Cameron, ma per chi vive la Rete è
come se fosse la parola "mela" o "pera").
Sulla Rete si pubblicano pensieri, prodotti, servizi, documenti, si interagisce, si creano delle comunità,
si diventa dei "guru" o semplici fruitori passivi (lurkers), degli entusiasti o dei detrattori, si creano le correnti pro e contro qualcosa o qualcuno, nascono amori ed odi, invidie ed adorazioni, fino al culto delle personalità.

Sulla rete nascono movimenti d'opinione, (ricordiamo il "popolo viola"), blog di protesta, messaggi d'odio e contro, messaggi pro, ma sembra che fino a quando queste cose non si manifestino fisicamente, con i corpi che si muovono in qualche piazza, i media e la gente "distratta", le gente che "non ho mai tempo per il web", la gente che "io navigo pochissimo", la gente che "io non uso facebook", la gente che "mi occupo d'altro", non se ne accorgano, non sanno o fanno finta di non sapere, quelli della Rete NON esistono.

Ci sono molte persone che hanno una moltitudine di estimatori, che producono tanto online, sono leader in alcuni settori, sono conosciuti anche all'estero, i loro prodotti e/o servizi e/o nomi sono pubblicati su libri, riviste online e cartacee, si interfacciano con le personalità più di spicco del settore in cui operano, personalità internazionali e nazionali...sulla Rete sono un punto di riferimento, sono visti, a volte impropriamente, come dei veri guru del settore.

Alcuni di questi riescono a passare, come per osmosi, dal mondo virtuale a quello reale, ricevendo le giuste e meritate gratificazioni, altri rimangono PROFETI online e NESSUNO nella realtà, giusto per traslare il detto latino "Nemo profeta in patria".

Come mai in alcune realtà, Enti, Aziende, ecc., chi sta nella stanza dei bottoni, continua ad ignorare completamente la rete? Come mai continuano a scegliere di collaborare con persone che hanno al loro attivo solo qualche conoscenza "locale", che sono conosciuti a malapena nella loro città? Città....un concetto che per un abitante della Rete è come parlare di un granello di sabbia...chissenefrega di quei quattro punti di riferimento della propria città?
Se hai appena finito di collaborare con con calibri d'oltreoceano, ricevi offerte di lavoro da aziende internazionali, aiuti molti via e-mail, ricevi molti complimenti sul tuo blog, il tuo ultimo articolo è stato appena pubblicato su una prestigiosa rivista, in alcuni posti si parla di te senza che neppure tu ne sia a conoscenza....chissenenfrega se non conosci il Dott. Rossi o l'Assessore Verdi o il prof. Bianchi...ma che sono queste robette?
Perchè queste robette hanno ancora così tanto peso?

La risposta è forse da ricercare nelle scarse competenze di chi deve selezionare, magari non è del settore, non usa internet per fare scouting, non sa discernere tra ciò che è pregiato e ciò che è dato solo da "nepotismi" ed "amicizie", questo perchè non si insegna a saper valutare, si sottovaluta la rete, fa più figo uscire sul "Gazzettino di Paperopoli" piuttosto che essere su Wikipedia o a volte il "Gazzettino di Paperopoli" non si interessa nemmeno a fenomeni locali, quando sono anche segnalati da giornali o agenzie nazionali.

Questo ci fa capire come siamo ancora un "villaggio", una comunità di provinciali, di donnette da pianerottolo...quindi ci connettiamo alla Rete e cominciamo a vivere ognuno il proprio "Pianeta Pandora" personale, ma appena ci scolleghiamo, torniamo ad essere i signori nessuno, nel mondo delle strette di mano, degli occhiolini, del io conosco Tizio e quando tentiamo di spiegare chi conosciamo, può capitare che i nostri interlocutori potrebbero guardarci come si guarda uno che sta parlando Klingoniano...

Qui dalla Rete è tutto...sconnessione in corso...back to the Trashworld!

 
Di Admin (del 23/11/2009 @ 07:41:56, in TuttoStorto, linkato 1987 volte)

Qualcuno decide di seguire un cammino professionale per vari motivi, passioni infantili, un film che gli ha cambiato la vita, un'illuminazione sulla via per Damasco ed altre amenità.

I soggetti "X"

Chiameremo "soggetti X" tutti coloro che presi da un demone, completamente compatibile con la loro personalità, i loro sogni, la loro mente, iniziano a studiare, lavorare, fare esperienza lungo un cammino ben preciso, cercando, limitatamente alle loro capacità, di raggiungere l'eccellenza.
Costoro sono in genere preparati, volenterosi, pieni d'entusiasmo e voglia di fare, a volte riescono a raggiungere i propri obbiettivi, altre volte no, a volte per fattori esterni, per fortuna, per merito, in ogni caso saranno le persone giuste nei posti giusti.

I soggetti "Z"

Chiameremo i "soggetti Z" tutti coloro che non sono stati presi da un demone particolare, ma come foglie in balia del vento, sono stati portati su strade non perfettamente compatibili con la loro personalità e mente.
Costoro saranno sempre apatici, grigi, senza entusiamo ed incapaci di raggiungere obbiettivi eccelsi.
Quest'ultimi tendono, prima o poi, ma anche mai, a cambiare pelle, ad invadere altri settori, auto-referenziandosi e credendo di essere le persone giuste al posto giusto.Raramente tra i soggetti Z ci sono delle vere perle, che per una serie di motivi di vita e di scelte più o meno sbagliate si sono ritrovati per anni chiuse nella loro ostrica, finchè per una casualità o per scelta, hanno incotrato il loro demone, quello giusto, quello che li porterà ad esprimere al massimo le loro facoltà e potenzialità, ma come ho detto, spesso l'avverbio dominante in questo specifico...

Continua a leggere...

 
Di Admin (del 06/02/2009 @ 08:23:51, in TuttoStorto, linkato 1931 volte)
INCONCEPIBILE!

Questa è la parola....ieri ho seguti Annozero e c'era Gioacchino Genchi, il super consulente tecnico dell'inchiesta Why Not, ecc. ecc.
Dopo che su Matrix si era visto Mastella, l'ex-ministro della Giustizia, che confondeva il concetto di tabulato con il concetto di intercettazione, ieri si è visto di tutto e di più....per chi l'ha perso si tenga forte sulla sedia, sto per arrivarci.

Genchi dopo aver spiegato mille volte che un CTU o un CTP del PM non può fare le cose di testa propria, ma solo sotto ordine del giudice, ha dovuto pure spiegare che dopo la nomina si diventa automaticamente e per il tempo dell'indagine un ausiliario di Polizia Giudiziaria o quantomeno un pubblico ufficiale pro tempore, ma come mai si devono spiegare queste cose a gente che parla di giustizia, ex ministri (Claudio Martelli), giornalisti, ecc. ?

Ma andiamo alle castronerie più folli, non ricordo che carica ricoprisse, comunque abbastanza importante, ma un tale del Corriere della Sera, all'obiezione di Genchi all'accusa di conservare i dati delle sue perizie, spiegando che servirebbe uno spazio ingente per lo stoccaggio, il tipo ribatte dicendo:
"suvvia, lo sanno tutti che oggi ci sono le chiavette ed i dischetti...."

ORRORE!

Ma adesso arriva la bomba, alla fine della trasmissione Claudio Martelli, chiede a Genchi, chi lui fosse, nel senso come mai un privato cittadino, può diventare CT di un PM e fare quel lavoro, quando gli spiegano che in Italia è così da sempre, che è la legge, che i PM possono richiedere una perizia a chiunque, se lo reputano competente in materia, Martelli rimane allibito e sentenzia:

"Ma allora bisogna cambiare la legge"......

DE PROFUNDIS.....ORRORE E ORRORE.....

un ex ministro di Grazie e Giustizia della Repubblica Italiana, che scopre solo oggi, nel 2009, come funziona la Giustizia italiana, scopre solo oggi che cosa sono i consulenti tecnici, è dovuto interventire Marco Travaglio a spiegargli, che se c'è un procedimento su una lesione biologica, è chiaro che il giudice deve nominare un esperto in medicina, mica può sapere cose simili, dato che un giudice è in genere laureato in giurisprudenza...

Chissà perchè, ma una vocina mi dice che se Genchi fosse stato un CT, medico, ingegnere, psicologo, ecc. Martelli non si sarebbe mai posto il problema, ma quando entra in ballo la tecnologia, ecco che tutti cascano, non capiscono più niente e non sanno più niente...come faremo ad andare avanti in queste condizioni?

Emigriamo tutti a Bora Bora?
 
Di Admin (del 19/10/2007 @ 09:00:30, in TuttoStorto, linkato 1893 volte)

Ma vi rendete conto?
Vogliono fare una legge che obbliga chiunque abbia un blog, forum, etc. ad iscriversi ad un registro, avere resp. penali, ecc. ecc.
Ma solo in Italia, paese di vecchi incartapecoriti, possono uscire cose simili....

Articolo di Repubblica.it

Anche se dicono che i blog e forum piccoli non saranno toccati...seeeee voglio proprio vedere come misureranno !

 
Di Admin (del 18/02/2007 @ 08:11:53, in TuttoStorto, linkato 2168 volte)

Non capisco proprio...il Papa che si scaglia contro i PACS i DICO ecc. come attentati alla famiglia ed al tessuto sociale...Ma dico : - ) quando li hanno fatti negli altri paesi europei, come mai non si è scagliato contro?
Devo dedurre che le famiglie e/o società non italiane sono una razza inferiore?
Ma perchè nessun giornalista si pone questi quesiti?
Se la società inglese o olandese, ecc va in malora, il Papa non dice niente...magari farà parlare qualche "sottoposto" oriundo, ma non è mai sceso in campo...adesso parla terrorizzato, come se si stesse per scatenare una guerra termonucleare...ma perchè?
Perchè accade a casa sua?
Ora non mi frega niente di iniziare un dibattito sulla giustezza dei DICO, ma mi interessa capire come mai continuiamo a vivere questa realtà alla Truman Show (tutto finto) e nessuno dice alcunchè...come per l'informatizzazione in Italia (pari a niente, escluse le solite Roma e Milano), il Sud che dà lavoro solo ai pizzettari e si continua a parlare di Iraq e basi Nato (macchisenefrega)...

Tutto accade senza spirito critico, solo pilotato da chi abita in certe zone!
La globalizzazione non esiste, esiste ancora il "campanile" ed infatti anche il Papa si indigna quando i problemi arrivano a casa sua...Che bella realtà!!!
Propongo una mozione: trasferiamoci tutti a Roma ed a Milano così finalmente portiamo i nostri problemi a casa di chi li risolve e di chi si indigna ; - )

 
Di Admin (del 29/06/2006 @ 08:25:17, in TuttoStorto, linkato 4656 volte)
Allora la Siae non è necessaria, come non è necessario inviare il romanzo a se stessi via posta con timbro postale che certifica la data certa, così un giorno, se qualcuno te lo copia, potrai sempre dire:"ma il 29/06/2006 l'avevo scritto prima io!". PUTTANATE! Lo scritto è come la musica o il software, per dimostrare un plagio ci vogliono anni di cause...e poi parliamoci chiaro....ma chi vuole copiare il romanzo di Nanni o di Mario? Quando diventerai Dan Brown o S. King allora ne riparliamo. Questi problemi derivano spesso da un'alta considerazione dei propri lavori... Per rispondere alla tua seconda domanda: NO! non fidarti patti chiari dall'inizio altrimenti c'è odore di truffa. Per rispondere al tuo ultimo commento, ma se si va sul "sicuro" col genere "Da Vinci", perchè gli Italiani continuano a scrivere psicodrammi e storie lamentose? Forse perchè è più facile? Ti assicuro che per scrivere libri all'americana devi fare una marea di ricerche multidisciplinari...e sappiamo che la scienza in Italia.... Ciao
 
Pagine: 1 2
Ci sono 201 persone collegate

< settembre 2017 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
 
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
Annunci (62)
CHI SONO (4)
Computer Forensics (105)
SICUREZZA INFORMATICA (6)
TuttoStorto (16)

Catalogati per mese:

Gli interventi pił cliccati

Ultimi commenti:
Grazie a tutti quell...
11/09/2017 @ 19:34:32
Di Raymond
Piccola Offerta di c...
11/09/2017 @ 11:34:02
Di credito.locali.veloce
Salve ho fatto il ro...
19/07/2017 @ 16:15:53
Di Marc






20/09/2017 @ 20:28:27
script eseguito in 31 ms